Il lavoro del traduttore conferisce la forma a un vasto numero di lingue.

Le lingue sono nella loro forma attuale grazie ai traduttori.

Chi fa questo mestiere oggi né conosce bene pregi e difetti: se da un lato si può lavorare in qualsiasi luogo con l’ausilio di un pc o di un tablet, sicuramente con costi molto ridotti e in maniera molto autonoma, dall’altro molte volte si lavora nell’anonimato.

Un traduttore in effetti deve necessariamente inserire degli elementi in più rispetto all’opera sorgente per renderla adatta e comprensibile per la comunità di lettori di destinazione.

Questo concetto va a ricollegarsi con il discorso di Eugene Nida che essendosi occupato di traduzioni di testi sacri si era reso conto della necessità della distinzione tra un’equivalenza formale e un’altra dinamica.

Ma da quando ne è stata riconosciuta l’imprescindibile necessità?

Sappiamo che nel 1976 l’Unesco ha emanato la cosiddetta “Raccomandazione sulla protezione Legale dei , della Traduzione e degli strumenti pratici atti a migliorare lo Status dei Traduttore” Questo documento ha un grandissimo valore in quanto per la prima volta un organismo di fama internazione ha preso atto della necessità di tutelare una figura che ricopre un ruolo sempre più fondamentale all’interno del panorama culturale.

Come utilizzare questo traduttore: copia o scrivi il testo che desideri tradurre da un libro o da un sito, scegli la lingua target sul lato destro e fai click sull’icona con la lente d’ingrandimento.

Non è necessario che tu conosca la lingua sorgente: la funzionalità di riconoscimento della lingua del riscrive il testo da una lingua sorgente a una lingua target mantenendo il significato originale.Ecco che a loro volta i traduttore sono andati specializzandosi non soltanto su una determinata lingua ma anche su un determinato campo da tradurre in quella lingua.Si pensi soltanto all’enorme numero di siti web che ogni giorno nascono qua e la nella rete e che probabilmente a lungo andare dovranno essere trasposti in nuove lingue per accogliere nuove fette di utenti; oppure si pensi a quante pubblicazioni ci sono o devono ancora nascere, intere saghe da traduttore, romanzi.Una delle prime traduzioni fu quella ritrovata nel Sud-Ovest asiatico dell’Epopea di Gilgamesh, nel 2000 a. Le traduzioni di modi dire (caratteristici della lingua, espressioni, frasi idiomatiche) sono spesso scorrette o comunque lontane dalla lingua target.Ciò può condurre a un’espansione della lingua target grazie a termini presi in prestito.Il problema risiedeva nel fatto che esistono talmente tante lingue differenti ed eccezioni, che le traduzioni risultavano lente e imprecise.